LEGGETEMI PRIMA DI CHIUDERMI!!
Lo spirito delle regole non è limitare la libertà di pensiero di chi vi partecipa ma è finalizzato alla tutela dei temi trattati e soprattutto alla tutela dei partecipanti. "Nel forum non censuriamo i pensieri, ma censuriamo i modi con cui questi si esprimono" leggete attentamente questa pagina ed anche questa pagina. La conoscenza ed il rispetto di queste semplici regole sono fondamentali per il buon funzionamento di questo forum.
Founder

Lust for Darkness (2018) [PC.GAME.ENG.SUB.ITA] - CODEX EasyBytez

La nuova sezione "Game's" del forum delle Ombre! Ogni gioco pubblicato in tale sezione verrà testato prima di renderlo disponibile a tutti gli utenti ed amici del forum :D

Moderatori: DarkAngel, legolas, halaska, Founder

Avatar utente
Founder
Amministratore
Amministratore
    Windows 8.1 Chrome
Ha ringraziato: 52 volte
É stato ringraziato: 3204 volte
Sesso: Maschio - Maschio
Messaggi: 2520
Età: 54
Contatta:
Italy

Lust for Darkness (2018) [PC.GAME.ENG.SUB.ITA] - CODEX EasyBytez

Messaggio#1 » 14/06/2018, 21:57

Certificato Lust for Darkness (2018) [PC.GAME.ENG.SUB.ITA] - CODEX EasyBytez

Cover
Immagine

Immagine
Nome File: Lust for Darkness
Virus Free: Ok
S.O: Windows 7/8/10 (32 & 64 bit)
Genere: Avventura dinamica
Testato: Si
Dimensione pacchetto: 10 Gb ca. *.RAR
Data rilascio: 2018


Immagine
Jonathan Moon riceve una lettera dalla moglie scomparsa un anno prima. Seguendo le informazioni del messaggio, si dirige verso una residenza isolata dove si svolge una cerimonia sinistra e occulta. I cancelli verso un altro mondo, la terra blasfema e perversa di Lusst'ghaa, vengono aperti.

Immagine
Le tematiche scomode sono spesso evitate, relegate a settori altamente controllati o appannaggio di rare eccezioni che non fanno altro che confermare la regola: i tabù sono duri a morire. Il panorama videoludico non si discosta più di tanto da questa visione: i publisher si guardano bene dal finanziare progetti che potrebbero essere tacciati, stupidamente, come blasfemi o immorali. Se da una parte quest'atteggiamento seda gli animi di "tuttologi" pronti ad impugnare il forcone, dall'altra questa velata censura annichilisce il potenziale immaginifico del nostro medium. Per fortuna piattaforme di crowdfunding come Kickstarter lasciano a noi utenti la scelta di finanziare un'iniziativa piuttosto che un'altra, anche qui non è tutto rose e fiori, ma di tanto in tanto ciccia fuori qualcosa di interessante come Lust for Darkness: un'avventura in prima persona che, giocando con gli stilemi del horror psicologico, mette in scena i temi del erotico e dell'occulto in una salsa lovecraftiana. Un'Alpha Demo ci ha permesso di saggiare l'ispirazione e la materia ludica del progetto, fornendo anche qualche indizio sull'incipit narrativo: Jonathan Moon, a un anno dalla scomparsa della moglie, Amanda, riceve una lettera che lo conduce in una villa sfarzosa, dove sta per svolgersi una misteriosa cerimonia che aprirà un portale per un altro mondo. Ci siamo risvegliati dal nostro provato come in uno di quei sogni bagnati che si conclude nel bel mezzo della notte: con la gola secca e gli occhi stralunati abbiamo ripreso sonno nella speranza di raggiungere il Lusst'ghaa.

La casa delle passioni
Nella prima parte della demo eravamo rinchiusi in una stanza fiocamente illuminata: Amanda riusciva a malapena a scrutare l'esterno, vicino a lei una lettera d'amore e una chiave. Un pensiero ci balza subito alla mente: forse non siamo veramente segregati, quale prigioniero ha la chiave della propria cella? Ci affrettiamo a lasciare quello spazio angusto, ma il nostro incedere è lento come se la giovane ragazza recepisse in ritardo i nostri comandi. Intorno a noi un ambiente simile ad un sotterraneo e delle candele che segnano il cammino: qualcuno è li per noi! Amanda attraversa il corridoio, un uomo la osserva, è dinanzi a lei: ad ogni passo il suo respiro si fa più affannato e non riusciamo a mettere a fuoco quel volto. Confusi proseguiamo nella speranza di trovare una via d'uscita, oltrepassata una cantina umida saliamo al piano superiore dove della maschere ci osservano beffardamente: possiamo toccarle ma il loro vero compito è indicarci la camera alle nostre spalle. Alla vista di quelle lenzuola di seta e quegli oggetti del piacere Amanda sente un fremito percorrerle la schiena, l'opulenza di quella stanza è disgustosa: vibratori meccanici e antichi congegni rivelano la natura carnale del luogo. Un artefatto, tuttavia, cattura il nostro sguardo - non sembra provenire da questo mondo - appena riposto però, una figura caprina ci colpisce, perdiamo i sensi e le tenebre ci avvolgono. Della ragazza possiamo udire solo i gemiti, quando ad un tratto ci troviamo in un altro luogo: una lussuosa magione dallo stile vittoriano. Adesso possiamo scattare e la nostra voce è cambiata: non vestiamo più i panni di Amanda. Nella villa sembra esserci una festa in maschera, gli ospiti ci parlano (con un doppiaggio piuttosto amatoriale) di una cerimonia, un rito propiziatorio; non ci curiamo più di tanto delle loro parole e ispezioniamo la dimora. La ricchezza del luogo ci lascia basiti: tuttavia, tra i servizi da tè luccicanti e gli ornamenti, delle sculture ermafrodite ci conducono in una stanza. Quei dipinti? quel profumo? Sono i preferiti di Amanda! una lettera solleva ogni dubbio, lei è qui. Ci affrettiamo a tornare indietro, ma il luogo ha cominciato a mutare: dei tentacoli fuoriescono dalle pareti e un cancro marcescente ricopre il pavimento sul quale si posa un strano trono dalle sembianze umanoidi.

Il contatto con questo mondo è breve, eppure, ci destabilizza... per fortuna una melodia attira i nostri sensi: un crescendo che da lì a poco avrebbe rivelato le intenzioni dei commensali. Il cerimoniale è un vortice di passione, in cui dame e cavalieri sulle note di Mozart (Requiem Lacrimosa) si affidano soltanto ai loro istinti per aprire un portale per il Lusst'ghaa. Resistere a quel richiamo primordiale non è facile, tuttavia, una luce nella penombra distoglie la nostra attenzione da quelle forme voluttuose: i raggi lunari penetrano la stanza illuminando un artefatto - non è poi così diverso dal primo - ma questo in uno slancio mistico sembra portarci in una diversa dimensione, un mondo nel quale sogno e realtà coincidono.


Requisiti
PC Intel Dual-Core Duo
1 GB di RAM a 32-bit o 2 GB di RAM a 64-bit
Windows Vista, 7, 8, 10 (32 o 64-bit)
30 GB di spazio libero su disco
OpenGL scheda grafica con 2 GB di memoria
Schermo con risoluzione di 1280 x 1024 (minimo)
Richiesto Game-Pad oppure Mouse e Tastiera


Lingua
Inglese + Multi + Sub ITA

Noteupper
1. Montare la ISO con Daemon Tool o masterizzare con Nero -> Installare il gioco
2. Copiare il contenuto della cartella "Crack" nella stessa cartella di installazione del gioco


Immagine


Link al Video su youtube (il link verrà aperto in una finestra o Tab del Browser)


Consiglioscarico

Download

Nascosto: Si
Devi rispondere o ringraziare l’autore del messaggio per poter visualizzare la parte nascosta del testo

Sono amico di tutti, ma alle condizioni di nessuno!

Link:
BBcode:
HTML:
Nascondi link al messaggio
Mostra link al messaggio

Dato che il precedente Canale è stato chiuso, iscriviti al nuovo Canale ufficiale delle Ombre su Youtube!
Su tale Canale verranno pubblicati documentari, guide e anteprime di giochi! Grazie.

Vai alla Playlist del Canale!



Avatar utente
giovanni.birtot
Nuovo Utente Registrato
Nuovo Utente Registrato
    Windows 10 Chrome
Sesso: Maschio - Maschio
Messaggi: 118
Moldova

Re: Lust for Darkness (2018) [PC.GAME.ENG.SUB.ITA] - CODEX EasyBytez

Messaggio#2 » 20/10/2019, 22:35

grazie

Link:
BBcode:
HTML:
Nascondi link al messaggio
Mostra link al messaggio

Torna a “Giochi per PC - Xbox - PS - Mac & Consolle”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

-->
Le Ombre della Rete 360° : Disclaimer